Dinamica della struttura economica mondiale e o suoi effetti sulle relazioni Nord Sud


SINTESI

Obiettivo di questa monografia è quello di dare una visione sintetica, ma non superficiale, dei cambiamenti intervenuti nelle relazioni economiche fra i paesi sviluppati e sottosviluppati tra gli anni '70 e '90.

Viene applicata in maniera estesa per la prima volta a dati economici la metodologia statistica di analisi fattoriale multivariata, che ha la capacità di elaborare un numero molto elevato di variabili relative a molti paesi e a diversi intervalli temporali.

Attraverso tale elaborazione è quindi possibile non solo avere una visione delle differenze tra i vari paesi, ma anche analizzare e confrontare i percorsi che i singoli paesi hanno compiuto nel corso del tempo e quindi studiare le modificazioni intervenute nelle relazioni fra i paesi stessi.

Gli aspetti analizzati sono relativi principalmente alla struttura economica dei paesi, in modo da avere una misura del grado di sviluppo economico inteso in modo più completo ed attendibile rispetto al semplice livello del reddito e alla sua dinamica. Le variabili utilizzate nell'analisi sono infatti relative: alla struttura economica interna dei paesi, ai loro rapporti internazionali, alla struttura della spesa pubblica e ad alcuni aspetti dello sviluppo sociale.

Il lavoro, pur avendo una impostazione prevalentemente empirica, permette di raggiungere alcuni risultati che vanno al di là dei pur importanti aspetti descrittivi, e che permettono di suggerire delle conclusioni che suffragano le visioni pessimiste sulle performances dei paesi sottosviluppati nell'ultimo ventennio.

In particolare, al di là di un ristretto numero di paesi asiatici, le profonde modificazioni intervenute nella struttura economica e nelle relazioni internazionali dei paesi sottosviluppati non sembrano essersi accompagnate, in maniera generalizzata e sensibile, ad una diminuzione delle distanze relative del livello complessivo di sviluppo con i paesi più sviluppati, ma anzi in numerosi casi ad un loro aumento.


INDICE

Introduzione

I - La metodologia statistica

‍    1    L'analisi fattoriale a più vie (pag. 5)

‍    2    Il metodo STATIS (pag. 6

‍    3    L'analisi delle traiettorie. Due indicatori sintetici (pag. 9

‍    4    Nota metodologica (pag. 13

II - Il problema della misurazione dello sviluppo e i dati disponibili

‍    1    La misurazione della crescita e dello sviluppo economico (pag. 15)

‍    2    La questione delle Parità di Potere di Acquisto (pag. 17)

‍    3    I dati disponibili (pag. 19)

‍    4    Le variabili utilizzate (pag. 21)

III - Analisi multivariata delle variabili economiche interne

‍    1    Uno sguardo d'insieme ai dati (pag. 23)

‍    2    Risultati dell'applicazione del metodo STATIS (pag. 27)

‍    3    Osservazioni riassuntive e conclusioni (pag. 44)

‍    4    Appendice (pag. 46)

IV - Analisi multivariata delle variabili di commercio internazionale

‍    1    Uno sguardo d'insieme ai dati (pag. 49)

‍    2    Risultati dell'applicazione del metodo STATIS (pag. 52)

‍    3    4Osservazioni riassuntive e conclusioni (pag. 67)

‍    4    Appendice (pag. 68)

V - Analisi multivariata delle variabili di spesa pubblica

‍    1    Uno sguardo d'insieme ai dati (pag. 71)

‍    2    Risultati dell'applicazione del metodo STATIS (pag. 74)

‍    3    Osservazioni riassuntive e conclusioni (pag. 87)

‍    4    Appendice (pag. 89)

VI - Analisi multivariata delle variabili sociali

‍    1    Premessa (pag. 93)

‍    2    Uno sguardo d'insieme ai dati (pag. 95)

VII - Un tentativo di analisi complessiva

‍    1    Introduzione (pag. 115)

‍    2    Il significato delle variabili latenti o fittizie (pag. 116)

‍    3    Una visione d'insieme (pag. 123)

‍    4    Risultati dell'analisi complessiva (pag. 123)

‍    5    Appendice (pag. 138)

VIII - Conclusioni

‍    1    Risultati (pag. 142)

‍    2    Considerazioni finali (pag. 145)

Elenco delle tabelle e dei grafici (pag. 149)

Bibliografia e fonti dei dati (pag. 153)